Da cosa dipende il costo di un food truck?

I food truck sono lo strumento di cui si dotano le AZIENDE che hanno l’obiettivo di vendere cibo svincolandosi dalle limitazioni dei locali fissi e approfittando dei vantaggi della mobilità.

Naturalmente vi sono anche PICCOLI IMPRENDITORI che avviano l’attività di venditori ambulanti dotandosi di autonegozi personalizzati e attrezzati secondo le loro esigenze.

Nel settore della ristorazione e dell’ospitalità i food truck acquistati da bar, gelaterie, ristoranti, catene fast food e alberghi rappresentano un estensione mobile e, in qualche caso, complementare, delle attività ordinarie.

Il servizio bar nei giardini di un resort, la cucina di strada a un festival, il catering per un evento aziendale o i pasti consegnati a domicilio sono servizi che un buon food truck svolge meglio e con più allegria rispetto a soluzioni più tradizionali.

Va detto che comprare un buon food truck richiede un investimento adeguato, come per ogni altro settore merceologico il prezzo è l’indicatore più rilevante per misurare la qualità del prodotto.

Ma da cosa dipende il costo di un food truck? Quali sono gli aspetti più importanti nel determinarne il prezzo di vendita?

Senza voler essere esaustivi proviamo a elencarne alcuni.

  
IL MODELLO
È quasi un’ovvietà, ma il tipo di veicolo e l’allestimento che monta sono il primo fattore a determinare il costo finale. Tendenzialmente modelli più piccoli hanno un costo proporzionalmente più basso, l’Ape TR o l’Ape Smart si muovono in un range di prezzo che sarà sempre inferiore a un Pro X Food Truck, non importa quante personalizzazioni e optional si richiedano. Altro aspetto del modello è la modalità costruttiva della struttura, molti allestitori per economizzare preferiscono realizzare strutture con pareti non coibentate, senza rinforzi interni e tenute insieme solamente da profili perimetrali. Le strutture di VS Veicoli Speciali si differenziano per solidità e pulizia estetica, essendo costituite da pareti di pannelli sandwich dotati di rinforzi interni, vale a dire una struttura estremamente solida senza grandi profili perimetrali di tenuta.

 
lorenzo de nadai cuoco e responsabile di dolomiti street food il pro x food truck
  

LIVELLO DI PERSONALIZZAZIONE
Scelto il modello base, sui costi incideranno il numero e la qualità di personalizzazioni che si voglio apportare a qualunque elemento che compone l’allestimento: materiali, attrezzature, arredamento, grafica, illuminazione, optional, ecc.

  
VERNICIATURA
Ha un’incidenza significativa: il veicolo può essere lasciato con il suo colore originario di carrozzeria o essere verniciato, questo incide molto sul costo complessivo; l’incidenza può aumentare ulteriormente per colori particolari e non standard.
Inoltre esistono diversi livelli di verniciatura e diverse tipologie di vernici, anche questo può far alzare o abbassare il prezzo. Agli occhi di una persona non esperta la differenza fra le vernici non è evidente, ma nel tempo tra una verniciatura professionale realizzata con qualità auto e una verniciatura industriale realizzata con materiali scadenti, la differenza emergerà senza dubbio alcuno, rendendo il food truck verniciato con prodotti scadenti un mezzo fatiscente e obsoleto.

  
ARREDAMENTO
L’arredamento può essere standard, ridotto al minimo indispensabile o, al contrario, essere realizzato su misura curando i minimi particolari e ottimizzando lo spazio di lavoro per lavorare al meglio, producendo di più, più comodamente. Per ottenere un arrendamento personalizzato è fondamentale avere il supporto di un team esperto.

  
CUCINA
La zona cottura e la cappa di aspirazione hanno design, materiali e prestazioni che possono variare molto. Ci sono marche che costano poco e marche che costano molto.
Le friggitrici sembrano tutte abbastanza simili, ma non è così: prestazioni e solidità cambiano molto da una all’altra. Solo una lunga esperienza nel settore permette di conoscere e scegliere attrezzature professionali che sostengano il lavoro nel momento del bisogno, quando i flussi di produzione sono grandi.
 
prezzo food truck asti docg ape v-curve
  
IMPIANTO DELL’ACQUA
L’impianto dell’acqua può essere autonomo o con carico e scarico manuale, il primo costa di più, ma ottimizza gli spazi e rende manutenzione e utilizzo estremamente facili, oltre a risultare igienicamente a norma.

  
IMPIANTO ELETTRICO
Per questo componente di solito al cliente non viene offerta nessuna possibilità di scelta. Vi sono costruttori che installano un impianto elettrico con certificazione completa, includendo le protezioni su ogni utilizzatore e attrezzatura, mentre altri costruttori per risparmiare utilizzano una protezione per più utilizzatori e sezioni di cavo, al limite della buona pratica. Chiaramente nel secondo caso si risparmia a discapito dell’affidabilità e della sicurezza del sistema.

  
GENERATORE DI CORRENTE E BATTERIE AL LITIO
Su un food truck si dovrebbe installare un generatore di corrente professionale a incasso oppure un pacco di batterie al litio, ma per risparmiare alcuni allestitori utilizzano generatori da esterno adattandoli alla bene e meglio all’interno dell’allestimento.

  
FRIGHI
Si possono montare frigoriferi standard oppure frigoriferi su misura per ottimizzare spazi e prestazioni.
Ovviamente la seconda opzione è economicamente più onerosa, ma garantisce spazi di stoccaggio nettamente maggiori e prestazioni di un altro livello, mantenendo la temperatura interna ai frighi anche con temperature esterne elevate e quando il frigo viene aperto continuamente per il prelievo della merce.

  
ILLUMINAZIONE
L’illuminazione del food truck può essere distribuita in modo da massimizzare la visibilità in ogni punto del veicolo, specialmente nelle aree di lavoro, o si può risparmiare con un’illuminazione standard non ottimale.
Un truck ben realizzato deve avere almeno 3 aree ben illuminate: quella di lavoro, quella di servizio e quella esterna per il cliente.

 
rodemack food truck costo
  

OPTIONAL
Anche gli optional incidono sul prezzo finale: si può aggiungere la telecamera o meno, scegliere tra 2 o 4 piedi di stazionamento, optare per il gradino di salita a scomparsa e antiscivolo, integrare sistemi di gestione in remoto del food truck e così via.

In conclusione, possiamo dire che il costo di un food truck dipende da molti fattori:

  • alcuni sono incorporati in elementi dell’allestimento che non vengono scelti dal cliente, ma rientrano nella qualità del prodotto finale che il costruttore decide di offrire;
  • altri sono in qualche misura controllati dal cliente, che può scegliere fra alternative più o meno costose.

 
Sul mercato i costruttori che producono food truck di alta gamma, ottimizzando ogni componente dell’allestimento e rispettando tutte le normative sanitarie e stradali, sono davvero pochi.

Alla resa dei conti però, quando si devono valutare aspetti come l’efficienza, la solidità, l’efficacia comunicativa o la comodità di lavoro, il surplus d’investimento che richiede un food truck di qualità viene ripagato ampiamente.

Evidentemente, un food truck che permette di risparmiare sui costi di manutenzione, che permette di lavorare meglio e di produrre di più, aumenta i margini di guadagno rendendo l’investimento proficuo.

Il team di VS Veicoli Speciali è a disposizione per una completa consulenza pre acquisto.

 

Social Network: